SEO (Suchmaschinenoptimierung: 5 Tipps
4 min

5 misure SEO per il successo online

Grazie all’ottimizzazione per i motori di ricerca potete migliorare i risultati di ricerca su Google & Co. (foto: Christian Hoppe/CC)

 

L’obiettivo dell’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) consiste nel migliorare la posizione del proprio sito web nella ricerca organica. Nei risultati organici vengono visualizzati i siti classificati come rilevanti per la relativa ricerca. Ciò non va confuso con la pubblicità dei motori di ricerca, come ad es. i Google AdWords, gli annunci a pagamento.

Con le seguenti cinque misure SEO potete migliorare la posizione di ranking del vostro sito web nella ricerca organica.

 

1. Ottimizzazione dei meta tag

I meta tag, il tag title e il tag H1 sono importanti fonti informative per i crawler dei motori di ricerca che permettono di comprendere il contenuto del sito web. Il tag title e la meta description hanno inoltre lo scopo di convincere l’utente Google del fatto che troverà le informazioni desiderate sul sito web.

Assicuratevi che le parole chiave per le quali desiderate essere individuati siano presenti nei meta tag. I seguenti meta tag presentano il miglior rapporto impegno/risultato per l’ottimizzazione dei motori di ricerca:

  • Tag title: il testo viene visualizzato come titolo del risultato di ricerca nelle pagine dei motori di ricerca e nella barra del titolo del browser. Il tag title non deve superare una lunghezza massima di 55 caratteri.
  • Meta tag description: la meta description è la descrizione del sito e viene visualizzata nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca al di sotto sotto del tag title. La meta description ottimale ha una lunghezza di 150-160 caratteri.
  • Tag H1: il tag H1 viene visualizzato sul sito web e comprende per lo più il titolo della pagina. Assicuratevi che su ogni pagina vi sia esattamente un tag H1 contenente la parola chiave rilevante per la pagina.

 

2. Struttura dei link

I link rappresentano, come sempre, uno dei principali fattori utilizzati dai motori di ricerca per la valutazione di un sito web. Si distinguono due tipi di link:

  • Backlink: si tratta di link che si trovano su altri siti e che conducono al vostro sito web Degli ottimi punti di partenza per generare i link sono, ad esempio, gli inserimenti in elenchi rilevanti e il collegamento ai siti web di partner e fornitori. Da evitare ad ogni costo le tecniche black hat SEO come ad es. le reti di link, poiché tali misure vengono punite dai motori di ricerca con un cattivo ranking.
  • Link interni: si intendono i collegamenti interni a un sito web. I motori di ricerca su un sito web procedono da link a link, rilevando così nei propri indici le pagine individuate. Tutte le pagine che devono essere indicizzate dai motori di ricerca dovrebbero disporre almeno di due o tre link interni.

 

3. Social media

In aggiunta ai link, i motori di ricerca si affidano anche ai “social shares” per valutare la rilevanza di un sito web. Gli studi dimostrano che un’elevata visibilità su Facebook, Twitter , Google Plus e Pinterest è correlata a buone posizioni di ranking. Siate dunque attivi su queste reti e inserite con regolarità i link al vostro sito web.

                     

4. Content-Marketing

Pubblicate regolarmente sul sito web contenuti attuali che offrono un valore aggiunto per i vostri utenti. In questo modo convincerete il vostro gruppo target delle vostre competenze e approfitterete al contempo di svariati vantaggi SEO:

  • i contenuti interessanti vengono collegati ad altri siti web e condivisi sui social media. Potrete così potenziare la struttura dei vostri link e aumentare la vostra visibilità sui social media.
  • Per ottenere buoni posizionamenti SEO vi servono contenuti in linea con le vostre parole chiave.
  • I siti web che pubblicano con regolarità contenuti attuali vengono classificati come più rilevanti dai motori di ricerca.

 

5. Google My Business

Google My Business è un servizio di Google con il quale si viene ritrovati come azienda nella ricerca Google, su Google Maps e in Google Plus. Ciascuna azienda con una filiale fisica dovrebbe essere presente su Google My Business. Con Google My Business, la vostra azienda compare nella ricerca Google e su Google Maps con foto, indirizzo, numero di telefono e orari di apertura.

 


Autrice:

Christina Meyer è una consulente SEO/SEM presso Amazee Metrics e vanta un’esperienza pluriennale nella gestione di progetti SEO e SEM. Amazee Metrics SA ha sede a Zurigo e offre servizi di marketing online nei seguenti settori : analisi web, ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), marketing per motori di ricerca (SEM)  e ottimizzazione di conversione

 


 

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Read now