Cinque consigli mordi e fuggi
3 min

Cinque consigli mordi e fuggi

Grazie a Excel potete realizzare come per magia tabelle e diagrammi su pareti o schermi.

 

Che lavoriate nella direzione, nel marketing o in un’officina, se utilizzate un computer sicuramente verrete a contatto con Excel. I fogli di calcolo non sono solo efficienti, ma anche sorprendentemente veloci. Tante funzioni utili vi aiutano a ottenere in poco tempo i risultati desiderati. Questi consigli vi mostrano come con Microsoft Excel 2013, 2016 o Office 365 si possono raggiungere risultati notevoli, compresa l’ombreggiatura a righe alterne a modi “zebra”.

 

Compilare i campi automaticamente

Quando si deve creare una serie di numeri, mesi, date ed elementi simili, non si deve far altro che inserirli nelle prime due righe o colonne. Dopodiché è sufficiente selezionare le due celle ed espandere con il mouse l’aera desiderata. La funzione di completamento automatico di Excel inserirà i valori

in ordine progressivo.

 

Creare tabelle leggibili: primo passo

Evidenziando i valori importanti in una tabella, le informazioni interessanti saranno più facili da individuare. Qui entra in gioco la formattazione condizionale. Selezionare l’area della tabella desiderata e scegliere dalla barra del menu “Home > Formattazione condizionale” dalla sezione “Stili”. Uno dei modelli più facili consente di evidenziare lo sfondo delle celle che contengono un determinato valore, ad esempio con i numeri più grandi o più piccoli. Si possono applicare anche più regole e addirittura ricorrere all’aiuto di formule per la formattazione. Una funzione utile che vale la pena provare, ma solo dopo aver letto il prossimo consiglio.

La formattazione condizionale evidenzia determinati valori contenuti nelle celle.

 

Creare tabelle leggibili: secondo passo

In alternativa alla formattazione condizionale è possibile inserire simboli come frecce o barre nelle celle per visualizzare una tendenza. Evidenziando l’area desiderata comparirà nell’angolo in basso a destra il simbolo dell’analisi rapida. Oppure potete richiamarla digitando la combinazione di tasti WINDOWS-Q. Selezionare la formattazione desiderata o completare la tabella con formule o un diagramma, la funzione di analisi rapida rende onore al suo nome.

 

Formattazione “a zebra”

Le tabelle lunghe sono più facili da leggere se si alternano righe di colori diversi. Questo effetto lo si ottiene in pochi clic. Evidenziare la tabella e scegliere dalla barra del menu “Home > Formatta come tabella”. Selezionare poi la formattazione desiderata. In questo modo Excel non adatta solo il layout, ma inserisce anche nelle intestazioni di tabella un elenco a discesa per filtrare i dati.

Fra gli stili proposti da Excel si trova anche quello “a zebra”.

 

Diagrammi più leggibili

Se i dati del diagramma a barre non sono in sequenza logica, come ad esempio un elenco temporale, ordinate i dati in base alla grandezza del valore. Questo rende la lettura dei digrammi a barre più facile per l’occhio umano. Per ordinare la tabella in questo modo, selezionare dalla barra del menu “Dati > Ordina”.

Qual è il diagramma più leggibile? Risposta: quello ordinato a destra. 

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora