Con internet mobile l’ufficio è ovunque
3 min

Con internet mobile l’ufficio è ovunque

Nella sua veste di rappresentante del committente, l’architetto Patrick Butscher si trova spesso fuori sede. Ma grazie allo smartphone e all’accesso mobile a internet può portate sempre il suo ufficio con sé e contemporaneamente curare i contatti con i clienti.

Per lui la giornata di lavoro inizia come per molti altri consultando la casella di posta elettronica. Mentre svolge questa operazione è piuttosto improbabile che si trovi in ufficio. Nella sua veste di rappresentante del committente e titolare della società Butscher Projektsteuerung viaggia molto, tanto che è più facile trovarlo presso i clienti o nei vari cantieri che negli uffici della sede centrale di Aarau. «La vicinanza ai clienti è molto importante, soprattutto per i grandi progetti di costruzione», sottolinea Butscher. «Circa il 60 percento del mio orario di lavoro lo trascorro in giro».

L’ufficio sempre a portata di mano

Poter lavorare mentre si trova fuori sede è essenziale per Butscher. Per questo ha caricato nel cloud tutti i documenti più importanti, come progetti di costruzione, bandi di concorso o dati di contatto, in modo da potervi accedere in qualsiasi momento. Ogni volta che è possibile, Butscher utilizza i documenti in formato digitale. Anche i biglietti del treno li acquista direttamente tramite l’app installata sul suo smartphone. Durante il suo lavoro quotidiano lo smartphone non serve solo per telefonare, ma funge anche da router per la connessione internet del suo notebook.

Oggi Butscher è eccezionalmente seduto in ufficio per preparare la videoconferenza mattutina con i suoi partner. Non nel suo, ma in quello di un cliente a Berna. Si collega con il suo smartphone per discutere con i suoi partner lo stato di avanzamento dei progetti in corso. Per farlo deve contare sulla rete di telefonia mobile, come spiega Butscher: «Per me la velocità da sola non è determinante. L’importante è che possa contare su una buona ricezione, ovunque e senza interruzioni».

Terminata la videoconferenza, Butscher abbandona per un attimo il suo ufficio mobile. Deve visitare un cantiere per discutere con i committenti e il responsabile di cantiere lo stato dei lavori. «In questo settore i rapporti interpersonali sono sempre molto importanti», prosegue Butscher.

 

Lavorare in un mondo ad alta velocità

Nel frattempo è terminata anche la pausa di mezzogiorno. Patrick Butscher è già nuovamente in viaggio per raggiungere il prossimo appuntamento, il secondo cantiere della giornata. Strada facendo trova il tempo per controllare le mail ed effettuare alcune telefonate. Per poter lavorare in modo produttivo e se possibile senza intoppi, Butscher ha impostato il suo smartphone in modalità silenziosa e controlla le sue e-mail solo in determinate fasce orarie della giornata già prestabilite. «Viviamo in un modo che viaggia ad alta velocità, soprattutto per quanto concerne gli affari», precisa Butscher. «In questo contesto la possibilità di lavorare indipendentemente dal luogo e dall’ora, mi rende veramente più indipendente».

Prima di tornare a casa, il nostro project manager laureato in architettura trascorrerà le prossime ore con un cliente presso un cantiere. Oggi non tornerà più in ufficio, ma sbrigherà ancora alcuni lavori a casa al computer. Smartphone, notebook e cloud permettono a Butscher di avere accesso ai suoi documenti aziendali ovunque si trovi, anche dall’ufficio di casa. Una cosa che apprezza molto: «Internet mobile e un accesso indipendente dall’ubicazione ai miei dati mi permettono di organizzare con maggiore libertà il mio lavoro. È un pezzo di qualità di vita».

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora