Così si redige una lettera di rifiuto
5 min

Così si redige una lettera di rifiuto

«Ci dispiace doverle comunicare…»: Il resto lo conosciamo. Quando si inviano i documenti per una candidatura, questi spesso tornano indietro con una lettera standard allegata, che contiene una spiegazione evasiva della bocciatura, seguita da una frase che suona più o meno così: «Le auguriamo il meglio per il Suo futuro.»

Perché il rifiuto? Quali sono i motivi concreti del fallimento? È difficile risalirvi, poiché si tende a evitare risposte sincere che risulterebbero il più delle volte spiacevoli. La questione è spinosa: I consigli su come presentare la propria candidatura non mancano, mancano invece delle regole che indichino ai candidati cosa aspettarsi dai datori di lavoro.

In Germania gli specialisti del recruiting vogliono invertire proprio questa tendenza. Un consulente del personale, una piattaforma di annunci di lavoro, una rivista del settore e l’Università Fresenius hanno lanciato a questo scopo il premio «la migliore risposta negativa a una candidatura».

Chi dice “No” nel modo più cortese, ottiene punti.

Alla base c’è un’idea: le risposte negative redatte in modo triste sono controproducenti, perché fanno perdere occasioni. Anche le lettere di rifiuto rientrano nel campo del marketing delle risorse umane. Un’azienda che sa come gestire questo aspetto, guadagna punti tra i potenziali clienti, viene consigliata per passaparola e infine riceve le candidature migliori.

I margini di miglioramento sono ampi. Ma cosa distingue una lettera di rifiuto buona? Una giuria di sei specialisti RU ha premiato otto aziende e pubblicato le loro lettere di rifiuto da manuale.

Ecco alcuni stralci di questi gentili rifiuti:

  • «Dobbiamo purtroppo informarla che per questa volta non è andata. Tuttavia ci teniamo a ringraziarla per gli incontri tenutisi presso la nostra sede. … Con la candidatura Lei ha messo in gioco anche le Sue aspettative e speranze. Per questo per noi è ancora più difficile doverle deludere.» (BUW Holding, categoria «Generale»)
  • «Ci auguriamo che vorrà conservare un ricordo positivo della nostra azienda, nonostante la candidatura non sia andata a buon fine. Da parte nostra ci impegniamo a tenere aperta la possibilità di un’eventuale futura collaborazione. Sul nostro portale di opportunità di carriera www.buw.de/karriere troverà sempre nuove e interessanti offerte di lavoro.» (BUW Holding)

«Proprio così: al momento»

  • «Nel caso desideri ricevere un feedback più dettagliato, può mettersi in contatto con noi in qualsiasi momento. Siamo a Sua disposizione per un colloquio.» (BUW Holding)
  • «La nostra azienda ritiene comunque che la Sua candidatura si distinguesse dalle altre ricevute. Per questo La ringraziamo.» (Ambulante Dienste E.V., Berlin, «Generale»)
  • «Nel settore per il quale ha presentato la Sua candidatura non sono al momento disponibili posizioni aperte. Ha letto bene: al momento. Significa che le cose cambieranno sicuramente. La nostra azienda è in continua crescita.» (Ambulante Dienste E.V.).
  • «Dopo un attento esame della documentazione ricevuta, abbiamo ritenuto opportuno dare la priorità ad altri candidati. Per questo motivo non possiamo portare avanti la Sua candidatura. (Mahle International, Stoccarda, categoria «Formazione»)
  • «Cerchiamo sempre offrire a diversi praticanti la possibilità di acquisire esperienza professionale all’interno della nostra azienda. La nostra priorità è offrire un supporto costante e per fare ciò investiamo volentieri tempo e risorse. Per questo possiamo offrire solo un numero limitato di tirocini. Nonostante abbiamo valutato positivamente la Sua candidatura, dobbiamo purtroppo comunicarle che al momento non ci sono tirocini disponibili.» (Lindt & Sprüngli, vincitore categoria «Stage/Tirocinio»)

«Torni periodicamente a controllare la nostra disponibilità»

  • «Al fine di registrare la Sua candidatura, abbiamo salvato elettronicamente i Suoi dati. Nel caso non acconsenta alla registrazione dei dati, La preghiamo di comunicarcelo.» (Lindt & Sprüngli)
  • «A seguito di numerosi colloqui con altri candidati abbiamo preso una decisione tutt’altro che semplice. Siamo purtroppo costretti a comunicarle che la nostra scelta è caduta su un’alta candidatura. La invitiamo ad aggiornarsi anche in futuro, dando periodicamente un’occhiata nella nostra Homepage alle offerte di lavoro più recenti.» (Wieland-Werke, Ulm).
  • «Nel caso abbia ulteriori domande in merito alla candidatura, sono a Sua disposizione per un contatto tramite e-mail.» (MSL Germany, Berlino).

«In tanti sono idonei, ma non basta»

Qual è la morale? Le aziende più smart consigliano di rimettersi in contatto con loro in futuro. Fanno riferimento alla propria piattaforma di annunci di lavoro. Aggiungono anche una forma di sottile autopromozione («La nostra azienda è in continua crescita»). Mostrano sensibilità e consapevolezza verso la tematica della protezione dati. Comunicano tramite un referente che può essere contattato anche in seguito.

A volte si spingono oltre e danno ai candidati alcuni consigli per continuare sulla stessa strada. È questo il caso dell’azienda di PR che completa la lettera di rifiuto con consigli in buona fede:

  • «Grazie mille per la Sua candidatura spontanea. … Questa volta la concorrenza è molto forte e le sue chance sono purtroppo limitate. Spero di aver fatto cosa a Lei gradita, prendendomi la libertà di “adeguare” il suo curriculum vitae secondo criteri di comprensibilità e leggibilità. Speriamo che Le sia d’ispirazione per la prossima candidatura.» (MSL Group, secondo classificato categoria «Tirocinio / Stage»)
  • «Una candidatura poco motivata è segnale di una ricerca non approfondita sull’azienda. Esamini anche Lei il Suo curriculum vitae. Nutre un forte interesse per l’azienda alla quale invia la Sua candidatura? In tanti sono idonei, ma non basta se il candidato non nutre un sentito interesse per il lavoro e la visione di un’azienda o di un’agenzia.»

Leggete anche: «Libero non significa solitario: 8 regole per chi lavora da casa»


Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora