Il colophon dei siti Web: una sezione importante e necessaria
3 min

Il colophon dei siti Web: una sezione importante e necessaria

Sul vostro sito Web offrite merci, opere o prestazioni? Allora non potete fare a meno di inserire i seguenti elementi: colophon completo, informazioni sulla procedura di ordinazione e possibilità di modificare i dati inseriti. Tutte le norme relative sono riportate all’articolo 2s della Legge federale contro la concorrenza sleale (LCSl). La LCSI si applica a tutti i tipi di commercio elettronico e le imprese che infrangono tali disposizioni vanno incontro a conseguenze legali.

Per non cadere nella trappola della mancanza di informazioni, qui troverete un riassunto dei dati che devono essere inseriti nel colophon e scoprirete tutto quello che c’è da sapere sulla procedura di ordinazione.

Dite chi siete e come potete essere raggiunti.

Per assolvere all’obbligo di inserimento del colophon, il vostro sito deve contenere le seguenti informazioni:

  • Nome dell’azienda o dell’organizzazione
  • Nome e cognome della persona responsabile
  • Indirizzo postale completo (la casella postale da sola non è sufficiente)
  • Indirizzo e-mail

Inoltre, si consiglia di inserire anche le seguenti informazioni aggiuntive:

  • Forma giuridica dell’azienda
  • Numero di telefono e di fax
  • Numero IVA (se presente)
  • IDI o numero del registro di commercio (se presente)
  • Eventuali autorità di vigilanza (se presenti)

L’ideale sarebbe inserire queste informazioni o il relativo collegamento nel piè di pagina del sito Web. Tale soluzione consente ai clienti di avere accesso ai dati da qualsiasi pagina e, ovviamente, anche dalla home page. In questa sezione, inoltre, è possibile inserire anche ulteriori informazioni come le condizioni generali di contratto, l’informativa sul diritto di recesso, l’esclusione di responsabilità, la protezione dei dati, il copyright o le note relative all’utilizzo di Google Analytics.

Comunicate ai vostri clienti in quale fase del processo di ordinazione si trovano.

L’acquisto di merci, opere e prestazioni comporta conseguenze di tipo legale ed economico per i clienti. In una transazione commerciale elettronica è necessario quindi tenere in considerazione anche i seguenti punti:

Illustrare tutti i singoli passaggi che portano alla conclusione del contratto.

La legge non stabilisce in che modo debbano essere illustrati i vari passaggi del processo di ordinazione. Tuttavia, nella pratica si è affermata la consuetudine di illustrare graficamente il numero di passaggi che porta alla formulazione dell’ordine. Il cliente deve sempre sapere in quale fase della procedura si trova e quando avverrà la conclusione del contratto.

Fate in modo che il cliente possa controllare e correggere i dati inseriti.

A tale scopo solitamente, prima dell’invio definitivo dell’ordine, al cliente viene mostrato un riepilogo che visualizza gli articoli presenti nel carrello e i dati inseriti in precedenza. In questo modo può correggere eventuali dati non corretti oppure, se lo desidera, annullare l’ordine.

L’ordine effettuato dal cliente deve essere immediatamente confermato tramite e-mail.

La soluzione più semplice e sicura è inviare un’e-mail di conferma generata automaticamente. Utilizzate questo strumento di contatto per guadagnare altri punti con i vostri clienti: all’interno dell’e-mail di conferma inserite un messaggio insolito, in modo tale che il cliente abbia un ricordo particolarmente piacevole di voi.

Nota:

  • queste regole sono valide per i fornitori che operano con clienti residenti in Svizzera. Nel caso la vostra offerta sia estesa anche all’estero, verranno applicate le leggi e le disposizioni del paese di destinazione, poiché in determinati casi le disposizioni previste in Svizzera non sono sufficienti. Queste informazioni non devono essere considerate esaustive e costituiscono soltanto un riepilogo non vincolante sulle normative da rispettare.
  • Se non avete la certezza che la vostra offerta di e-commerce rispetti queste disposizioni o se avete bisogno di ulteriori informazioni a riguardo, vi consigliamo di rivolgervi a un avvocato specializzato in diritto IT ed e-commerce. Un primo punto di riferimento può essere, ad esempio, Steiger-Legal.

Strumento per il colophon:

non sapete esattamente cosa deve contenere il vostro colophon? Grazie a questo generatore di colophon potrete costruire il vostro colophon passo dopo passo.  Tra i template di esempio potrete trovare una serie di colophon campione.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Read now