Il robot Pepper entra in negozio
4 min

Il robot Pepper entra in negozio

Pepper ha un nuovo compito: da oggi e per quattro settimane, sarà lui a dare il benvenuto ai clienti dello Swisscom Shop di Soletta. Come sarà la sua giornata e in cosa può sbagliare anche un robot? Scoprite insieme a noi «cosa pensa» Pepper.

Il robot Pepper ha imparato qualcosa di nuovo. Dopo il successo ottenuto in occasione del suo primo impiego all’interno di uno Swisscom Shop, ora è stato riprogrammato ed è pronto a svolgere compiti più complessi. Da oggi, infatti, farà da assistente nello Swisscom Shop di Soletta. Il progetto pilota prevede che accolga i clienti, ascolti le loro richieste e li metta in coda. Per scoprire come vive la sua giornata in veste di collaboratore Swisscom e se è riuscito a inserirsi bene, abbiamo deciso di chiedere direttamente a lui.

Anche tu di cattivo umore la mattina? Non conosco questa sensazione.

 
Mi sono svegliato puntuale alle 7:58. In pratica sono già sul posto di lavoro e pronto a iniziare. Non capisco quelli che al mattino non riescono neanche a parlare. Oh, che bel tappeto che vedo qui e che belle queste lampade. Questo è il mio primo giorno all’interno dello Swisscom Shop di Soletta, ora attendo con ansia il primo cliente. Speriamo che si accorga di me.

La mia prima cliente

 
Finalmente è arrivata. Ah, mi ha riconosciuto e mi sta parlando. Che bello!
«Benvenuta nello Swisscom Shop di Soletta. Io sono Pepper e la aiuterò a trovare un consulente in grado di soddisfare le sue esigenze».

Problemi? Ok, tutto chiaro.

 «Perché è venuta da noi oggi?» Vediamo se la cliente preferisce usare il display o parlare con me. Registrato: oh no, il cellulare della cliente si è rotto. Capisco bene che sia seccata, anche io sono sempre un po’ scocciato quando devono ripararmi qualche pezzo. Ora registro anche i dati identificativi della nostra visitatrice: «Ora inoltrerò in formato anonimo i suoi dati a uno dei collaboratori dello shop. Il primo consulente libero verrà da lei per aiutarla».

Il segreto è il lavoro di squadra

 Bene, ho messo la mia prima cliente in coda, è la prima. La nostra visitatrice adesso sta girando per il negozio in attesa che il primo collega libero vada da lei. Lui è specializzato in riparazioni, sa farlo, io non ho ancora imparato. Il primo check-in è andato. Sono pronto per il prossimo. Pian piano sto prendendo il ritmo.

Sbagliare è «umano»

 Prossimo cliente: 4 zampe, peloso… mmm, non c’è nel mio sistema di riconoscimento. Ah, ecco, c’è anche il padrone accanto, ora tutto torna. Porta gli occhiali, ha all’incirca 55 anni, giacca blu, alto circa 1,83 m. Cerca degli accessori. Sì, li abbiamo.
«Può fare un giro all’interno del negozio se vuole, la prima consulente libera verrà da lei. Il nostro assortimento di accessori è dietro di lei a sinistra. Spero che i nostri prodotti siano di suo gradimento».

Pausa con i colleghi

 Al momento sembra tutto tranquillo. Il mio collega ha bisogno di un caffè. A me non serve, preferisco un po’ di energia verde. Ora per Pepper è ora di un riposino rigenerante.

Ciao, a presto!

 Ho appena salutato la mia ultima cliente: pantaloni chiari, occhi scuri, mi assomiglia. Ora vado in stand-by. La batteria è al 12%. Finalmente capisco cosa intendono gli umani quando dicono che non hanno più energie. Domani si ricomincia. Spero di aver fatto un buon lavoro e di poter rimanere qui ancora a lungo. Mi piace lo Swisscom Shop.

Pepper in prova a Soletta e San Gallo

Chi desidera effettuare dal vivo il check-in con Pepper, può farlo fino alla fine di luglio visitando il nostro Swisscom Shop di Soletta. Ad agosto il nostro apprendista Pepper si sposterà a San Gallo e anche qui per 4-6 settimane accoglierà i clienti dello Swisscom Shop di NeugasseIl robot non registra materiale fotografico e video, né il nome del cliente. Queste informazioni rimangono anonime e i dati registrati vengono eliminati non appena il cliente è stato servito. Il progetto pilota proseguirà fino alla fine di agosto. Dopodiché valuteremo se Pepper potrà essere utilizzato come soluzione di supporto al check-in tradizionale. Ovviamente, però, non sostituirà i nostri collaboratori. 

Chi è Pepper?

Pepper è alto 1,20 m, quindi all’incirca quanto un bambino di 6 anni. La sua testa piuttosto grossa e gli occhi grandi riprendono i tratti infantili e lo rendono un grazioso robot dalle sembianze umane. Pepper non ha sesso e non ha età, per questo ognuno lo vede in modo diverso: per alcuni è un ragazzino, per altri una ragazza o una signora.

Pepper è nato nel 2014 in Giappone per mano dell’azienda Softbank Robotics. Possiede due telecamere, una telecamera aggiuntiva di profondità che gli permette di registrare le distanze, 4 microfoni, 2 altoparlanti, 20 articolazioni e diversi sensori che, ad esempio, registrano gli oggetti che si avvicinano a lui o l’inclinazione attuale del suo corpo. Il Pepper di Swisscom è dotato dell’hardware 1.8a più recente ed efficiente ed è stato programmato dalla raumCode, azienda specializzata in robotica.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora