3 min

La rete ci serve per

30’434’500 chiamate, 39’800’160 attacchi di spam respinti e 10’104 chiamate d’emergenza trasmesse: tutto ciò, e molto altro, succede ogni giorno sulla rete Swisscom.

Per voi.
La rete per le esigenze della Svizzera.

La rete della Svizzera non deve essere solo semplice e veloce. Deve rendere possibile l’accesso alle informazioni e il lavoro in mobilità. Ma deve anche assicurare il contatto con i vostri cari e intrattenervi. La rete deve inoltre essere sicura e sostenibile, disponibile sempre e ovunque. Ci lavoriamo ogni giorno. Per una Svizzera moderna e aperta. Oggi e domani. Per voi.

Esserci per i miei cari:
grazie alla copertura del 99,9 per cento.

La miglior rete di telefonia mobile della Svizzera deve essere disponibile. Sempre e ovunque. Con una copertura del 99,9 per cento, facciamo in modo che non vi sfugga alcuna chiamata importante e che possiate essere sempre raggiungibili. Ovunque siate.

Per domani e dopodomani:
scuole in rete.

La rete deve consentirci oggi di essere all’altezza delle sfide di domani. In un mondo che cambia rapidamente, dobbiamo essere lungimiranti.

Per noi è importante che i nostri figli imparino fin da piccoli a pensare in modo digitale e a scoprire nuove possibilità. Per questo motivo offriamo gratuitamente internet ad alta velocità di Swisscom a tutte le scuole svizzere. Un insegnamento moderno aiuta la Svizzera a mantenere la sua formazione all’avanguardia nel mondo.

Per rispetto del nostro ambiente:
le rinnovabili guidano la nostra rete.

La rete ha bisogno di energia – in Swisscom dal 2010 proviene al 100% da fonti rinnovabili. Insieme ai nostri clienti abbiamo risparmiato oltre 355’000 tonnellate di CO2.

Oltre a contribuire allo sviluppo economico della Svizzera, intendiamo essere precursori anche sotto il profilo ecologico. Per questo forniamo il nostro contributo e gestiamo la nostra rete nel modo più sostenibile possibile.

Il progresso può salvare vite:
ricezione garantita per servizi di pronto intervento.

La rete non deve abbandonare nessuno. Ad esempio quando molte persone si trovano nello spazio ristretto di una partita di calcio o di un concerto. I servizi di pronto intervento non devono avere alcun tipo di problema. Affinché i soccorsi siano garantiti, le chiamate ai servizi di pronto intervento vengono priorizzate.

E ben presto parte della rete sarà riservata ai servizi di pronto intervento, grazie alla tecnologia 5G. La nuova tecnologia schiude innumerevoli altre possibilità. È in grado ad esempio di localizzare vittime di valanghe con una precisione al metro oppure di trasmettere al medico di pronto soccorso i dati dei pazienti e le immagini delle telecamere nei veicoli di soccorso.

Portiamo la casa in ufficio:
con cifrature sicure.

La rete deve offrirci nuove possibilità. Oggi le persone in Svizzera hanno stili di vita diversi. Molte persone desiderano conciliare lavoro e famiglia. È pertanto importante offrir loro la possibilità di lavorare in modo flessibile, a volte anche da casa. In tale ottica Swisscom investe molto nella sicurezza dei collegamenti.

Pari opportunità per città e campagna.
Nella rete Swisscom.

Per fare in modo che tutte le persone e le imprese in Svizzera abbiano pari opportunità, stiamo espandendo la nostra rete in città, in campagna e in ciò che sta in mezzo. Con le tecnologie più recenti, migliori e più efficienti. Come il 5G, per esempio.

Interconnessione moderna.
Per una Svizzera innovativa, in cui è bello vivere.

Per fare in modo che la Svizzera rimanga tra i paesi più belli in cui vivere e più innovativi del mondo, noi tutti diamo il nostro contributo. Swisscom offre il proprio contributo con una rete su misura delle esigenze delle persone.
Andiamo avanti insieme. Oggi e domani.

Rete capillare:
per una Svizzera senza barriere

Con una rete praticamente priva di lacune, Swisscom fornisce un contributo fondamentale all’abbattimento delle barriere in Svizzera. Lo scopo è quello di consentire a tutte le persone residenti sul territorio elvetico di usufruire delle possibilità del mondo digitale e di partecipare alla società dell’informazione.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora