Riconoscete le trappole del phishing?
3 min

Riconoscete le trappole del phishing?

I criminali informatici prendono di mira i dati del vostro conto e i vostri soldi. Le e-mail di phishing rappresentano una trappola per utenti imprudenti. Sapete riconoscere queste trappole? Realmente? Effettuate il test: è assolutamente sicuro.

Oggi i criminali non fanno più irruzione nei caveau delle banche. I criminali rubano i vostri soldi seduti comodamente sul divano. Tali attacchi sono perlopiù originati da mail di phishing o SMS. I truffatori si mimetizzano dietro marchi di fiducia e inviano ad esempio e-mail contraffatte indicando Swisscom o la vostra banca come mittente. Tali attacchi sono spesso camuffati da presunte fatture o da un concorso promettente. Gli hacker vogliono costringervi a inserire i vostri dati personali in un modulo contraffatto o farvi aprire un documento contaminato da virus. I link rivelatori sono spesso nascosti, ad esempio dietro un URL breve. Il che, al contrario, non significa che gli URL brevi siano sempre pericolosi.

L’esercizio è la migliore protezione. Riconoscete le trappole?

Affidabili o meno: osservate i seguenti casi. Dopodiché decidete se, a vostro parere, il contenuto è affidabile o meno. La soluzione la ottenete cliccando sull’immagine.

Trappola 1: Web

Phishing Web
Click to flip
Phishing Web

Trappola 2: Mail

Phishing Mail
Click to flip
Phishing Mail

Trappola 3: Facebook

Phishing Facebook
Click to flip
Phishing Facebook

Trappola 4: SMS

Phishing SMS
Click to flip
Phishing SMS

Quante volte siete caduti in trappola? E come si confronta con gli altri partecipanti?

Sondaggio: Quante volte siete caduti in trappola?

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Video: lo scioglimento

Nel video qui sotto vi mostriamo come riconoscere il phishing nelle e-mail, nei link, negli SMS e sui social media senza aprirne il contenuto. Trovate istruzioni dettagliate nel nostro articolo su come riconoscere le mail di phishing.

Protezione da phishing, truffe e malware

Internet Guard Schutz vor PhishingNavigate spensieratamente grazie ad Internet Guard di Swisscom. Vi avvisa quando volete accedere a siti pericolosi. Si tratta di una protezione gratuita e sempre attiva che navigano sul collegamento internet di Swisscom da casa, sul posto di lavoro o tramite la rete mobile.

Consigli per la vostra protezione

Nel video qui sotto vi mostriamo come riconoscere il phishing nelle e-mail, nei link, negli SMS e sui social media senza aprirne il contenuto. Trovate istruzioni dettagliate nel nostro articolo su come riconoscere le mail di phishing ((https://rivista.swisscom.ch/sicurezza-dati-infrastrutture/come-riconoscere-mail-phishing/)).

Primo soccorso per vittime di phishing

Se la trappola del phishing si è chiusa, occorre mantenere la calma e rovinare il colpo all’aggressore. I nostri consigli per un aiuto immediato dopo che un aggressore vi ha rubato i dati:

  • Modificate tutte le password che potrebbero essere interessate dall’attacco. Le principali sono quelle dell’e-banking, dell’account e-mail, gli accessi agli e-shop e agli account dei social media.
  • Rinunciate definitivamente alle password del tipo nome123 – procuratevi un password manager per aumentare la protezione della vostra identità digitale.
  • Informate la vostra banca dell’attacco e fate bloccare le vostre carte di credito e, se la banca lo considera necessario, anche i vostri conti.

Nel caso in cui il vostro computer sia stato infestato da un malware, nella maggior parte dei casi occorre adottare una soluzione radicale: scollegate immediatamente il computer da internet e reinstallatelo da zero. Ciò significa formattare il disco rigido/SSD e reinstallare il sistema operativo e le applicazioni.

Potete trovare aiuto nella vostra cerchia di conoscenti, a pagamento presso il vostro rivenditore di computer, o avvalervi di offerte di assistenza come My Service Swisscom.

Proteggete anche gli altri dal furto di dati. Se i cybercriminali abusano ad esempio di un marchio noto (come La Posta o la vostra banca) per un attacco di phishing, notificate il caso alla relativa azienda. Ciò permetterà all’azienda di pubblicare un avviso. Inoltre, la Centrale d’annuncio e d’analisi federale per la sicurezza dell’informazione MELANI ha creato una pagina sulla quale è possibile segnalare URL sospetti e mail di phishing. In questo modo contribuite a bloccare i siti pericolosi e a proteggere gli altri.

Lascia un commento

Il suo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati.*

Leggete ora